Categorie
Senza categoria

Le vari protesi

Ogni donna è unica: ecco perché nelle nostra struttura a ogni cliente verrà affiancata in ogni fase del suo percorso bellezza da una Beauty Tutor dedicata e dal medico-chirurgo che – fin dalla prima visita – seguirà la cliente per offrirle il miglior sostegno per la sua mastoplastica additiva dal punto di vista professionale.

Proprio l’unicità è alle base delle nostre scelte in fase pre-operatoria quando il chirurgo, in linea le aspettative e i desideri della cliente (che tuttavia saranno sempre sottoposti alla valutazione del chirurgo stesso), sceglierà la protesi più adatta da inserire durante l’intervento di mastoplastica additiva.

In fase di valutazione medico-chirurgica, infatti, sarà il medico a valutare- a seconda della conformazione fisica della cliente, della misura del suo torace e della sua età anagrafica – quale sia la misura più idonea della protesi da prediligere e con quale tecnica eseguire l’intervento in sala operatoria.

Presso il nostro centro  utilizziamo protesi in silicone: le protesi infatti si presentano con un involucro di silicone, e al loro interno sono riempite di un gel di silicone a cui corrispondono diversi gradi di coesività. Il diverso grado di coesività le rende più o meno morbide: presso la nostra struttura troverete unicamente protesi top di gamma, dotate di un programma di garanzia a vita e – soprattutto- singolarmente testate ( tramite specifici stress test) prima di essere messe a disposizione dei chirurghi.

Le protesi che utilizziamo hanno forme diverse per meglio adattarsi alla struttura fisica delle nostre clienti e si suddividono in rotonde e anatomiche. Le protesi rotonde hanno una forma simmetrica ed un aspetto cupoliforme, con una base di appoggio sul torace rotonda. Le protesi rotonde hanno diversi volumi e diametri e si vengono prodotte con differenti proiezioni: basso, medio ed alto profilo. Non essendo preformate, la loro forma risente della forza di gravità cui sono sottoposte e della pressione dei tessuti circostanti.

Le protesi anatomiche presentano invece una forma asimmetrica, comunemente detto “ a goccia”, dotate di una base ovale con diverse possibili larghezze ed altezze. Questo aspetto preformato è dato dall’impiego d un gel di silicone interno alla protesi più coesivo- quindi più rigido – che permette alla protesi di non risentire delle forze di gravità e della pressione dei tessuti una volta impiantata. Le protesi anatomiche sono spesso consigliate quando si è in presenza di una mammella ipo-sviluppata oppure quando il seno ha perso completamente la sua forma e appare svuotato- per esempio dopo un allattamento prolungato o a causa di un forte dimagrimento.

La scelta delle protesi, come dicevamo, dipende principalmente dalla specifica tipologia di struttura fisica e mammaria della cliente: la forma della protesi non è quella che garantisce un aspetto “naturale” del seno. Sono molti gli specialisti che concordano sul fatto che ci siano false convinzioni sulla mastoplastica additiva e sulle protesi da utilizzare. Molte sono le donne che credono, erroneamente, che le protesi a goccia diano un risultato più naturale, ignorando il fatto che il 90% del risultato naturale e armonico dipenda da molti altri fattori, quali ad esempio la scelta della grandezza della protesi inserita, la tecnica usata per l’inserimento stesso ( spesso non abbastanza profonda) e la copertura cutanea scadente ( donne troppo magre che scelgono protesi troppo grandi).

Ecco perché è essenziale poter contare su un team di chirurghi specializzati e di comprovata esperienza. Presso la nostra struttura a Milano le nostre clienti potranno contare su professionalità e trasparenza, grazie ad una èquipe che sarà costantemente a disposizione per rispondere a dubbi e perplessità e per raggiungere un risultato armonioso ed eccellente.

Lascia un commento