Categorie
Senza categoria

Lipofilling del seno o impianti, quale tecnica scegliere? Facciamo il punto della situazione!

Spesso possiamo sentirci in imbarazzo per la forma o la dimensione del nostro seno. Alcuni possono anche soffrire di bassa autostima a causa di questo problema. Tuttavia, grazie ai progressi della medicina e della chirurgia estetica, possiamo ora risolvere questo problema attraverso la chirurgia estetica e più specificamente attraverso l’aumento del seno.

Questo tipo di intervento può essere eseguito in due modi diversi: con un innesto di grasso o con impianti. Quali sono i vantaggi e i rischi di ciascuno? Continuate a leggere per sapere tutto su questa procedura e scegliete la procedura che preferite: l’aumento del seno con il grasso o con le protesi?

Se desiderate maggiori informazioni su questa operazione, visitate il nostro sito di informazioni sull’aumento del seno.

Cos’è l’aumento del seno con lipofilling ?

L’aumento del seno è una tecnica di chirurgia del seno volta a migliorare il volume e la forma del seno di una donna, che in parte la aiuterà a sentirsi meglio con se stessa. Le donne che sono insoddisfatte perché i loro seni non sono cresciuti fino alle dimensioni che si aspettavano di solito subiscono un aumento del seno o una mammoplastica di aumento. Questa operazione è raccomandata anche per le pazienti che vogliono omogeneizzare il loro seno perché il loro seno è di dimensioni o forma diversa, o che vogliono ripristinare il volume naturale ridotto a causa della gravidanza, della perdita di peso o dell’età. La mammoplastica può fornire soluzioni specifiche per ogni caso.

Questa procedura può essere eseguita in due modi: con le protesi o con il proprio grasso, chiamato anche lipofilling mammario.

Che cos’è l’aumento del seno per innesto di grasso?

L’aumento del seno con il proprio grasso o lipofilling del seno, consiste nell’effettuare l’ingrandimento del seno con il grasso della paziente, che sarà precedentemente estratto da altre aree del corpo. Grazie a questo, è possibile cambiare la dimensione o la forma del seno in modo molto naturale e dare loro una migliore qualità. Il Lipofilling è un trattamento appropriato per i pazienti che desiderano migliorare la forma o la dimensione del loro seno, ma non vogliono protesi.

Possiamo anche utilizzare una tecnica mista, che combina l’otturazione con il grasso del paziente e con una protesi più piccola e quindi meno visibile, ottenendo un risultato molto naturale e con meno possibili complicazioni future. In questi casi, la paziente migliora anche la sua figura, grazie alla precedente liposuzione per estrarre il grasso che verrà poi utilizzato per rimodellare il seno.
Vantaggi del lipofilling al seno:

Il grasso del paziente viene utilizzato come materiale di riempimento, foto-lipofilling-mammario lipofilling-benefici-benefici-svantaggi-svantaggi
Essendo un materiale autologo, o il grasso del paziente stesso, non può dare problemi di rigetto o di incompatibilità,
Nel caso di aumento del seno, si evitano cicatrici nel seno, poiché il grasso viene introdotto per infiltrazione,
Recupero rapido,
Cicatrici impercettibili,
Risultati stabili e sostenibili,
Una sensazione di totale naturalezza.

Come si svolge la procedura?

Come per ogni intervento chirurgico, il paziente deve sottoporsi a consultazioni preventive per le necessarie valutazioni: esami fisici, psicologici ed eventuali esami medici. Nel caso di un intervento chirurgico al seno con lipofilling, è essenziale che il chirurgo analizzi la percentuale di grasso della paziente per determinare se la persona è o meno candidata all’aumento del seno con lipofilling. Indipendentemente dal risultato, lo specialista deve guidare il paziente nel modo migliore possibile per garantire che il risultato finale della procedura sia ottimale.

La prima cosa da fare è rimuovere il grasso accumulato tramite liposuzione: con l’uso di speciali cannule, si ottiene una parte del tessuto adiposo senza alterare la circolazione delle cellule adipose. Poi il chirurgo plastico filtra il grasso e lo centrifuga, con questa tecnica verranno rimosse più cellule viventi. Infine, procede alla chirurgia plastica. Nel caso di una mammoplastica, il grasso viene iniettato nella zona del seno attraverso una minima incisione attraverso la quale passano cannule extrafini. Questi strumenti specifici facilitano il posizionamento del grasso nelle diverse parti del seno.

Che cos’è l’aumento del seno con le protesi?

L’aumento della mammoplastica o aumento del seno è una procedura chirurgica che aumenta le dimensioni e cambia la forma del seno di una donna con protesi mammarie. La dimensione della protesi viene scelta in base all’aumento desiderato e alle caratteristiche del seno. L’obiettivo è quello di ottenere un volume naturale del seno.
Vantaggi dell’aumento del seno :

Migliorare l’aspetto fisico delle donne che, per motivi personali, ritengono che la dimensione del loro seno sia troppo piccola,
Ripristinare il volume del seno dopo la perdita di peso o la gravidanza,
Ottenere una migliore simmetria se i seni sono sproporzionati nelle dimensioni e/o nella forma,
Miglioramento della forma di un seno cascante questa procedura viene solitamente eseguita in combinazione con una procedura di lifting del seno,
Ricostruzione del seno quando il seno è stato rimosso da una mastectomia come parte del trattamento del cancro al seno,
Per migliorare o creare l’aspetto del seno quando è stato rimosso o sfigurato da traumi, ereditarietà o malformazioni congenite,

Come si esegue l’aumento del seno con le protesi?

Prima di iniziare l’operazione, il chirurgo segnerà i movimenti necessari per le incisioni o per il posizionamento degli impianti. A seconda del tipo di inserimento delle protesi mammarie, le cicatrici sono quasi impercettibili. È bene che il chirurgo e il paziente concordino le opzioni di incisione appropriate.

Attraverso queste incisioni, il tessuto del seno viene sollevato, si crea una tasca e l’impianto viene posizionato direttamente sotto il tessuto del seno o sotto il muscolo pettorale. I tubi di drenaggio sono posizionati e saranno rimossi entro 24 ore. Anche una benda o una medicazione sarà posta sul seno. La procedura dura da 1 a 2 ore.
Differenze tra il lipofilling e l’aumento del seno con le protesi

La chirurgia di aumento del seno è uno degli interventi chirurgici più comunemente eseguiti in chirurgia estetica. L’aumento del seno può essere eseguito con un riempimento di grasso chiamato lipofilling (viene utilizzato il grasso della paziente stessa), o con protesi anatomiche o rotonde. Ecco le differenze tra le varie tecniche:
Look and feel naturale:

Aumento del seno con protesi: quando si utilizza una protesi, la naturalezza dipenderà dal fatto che il tessuto della paziente fornisca più o meno copertura che possa mascherare il fatto che vi sia una protesi sotto il seno. Inoltre, la sensibilità dipenderà in gran parte dal tipo di impianto utilizzato e dalla coesione del gel di silicone.
Lipofilling: si utilizzano i tessuti del paziente, quindi è questa la tecnica che dà un effetto più naturale, sia al tatto che alla resa.

Durevolezza :

Aumento del seno con protesi: Le protesi del seno possono rompersi o incrinarsi, quindi il risultato richiederà la sostituzione degli impianti in quel momento, e con essa un nuovo intervento chirurgico.
Lipofilling: Ci sarà una perdita iniziale di volume nei primi mesi, ma in seguito il risultato sarà permanente.

Volume ottenuto :

Aumento del seno con protesi: la limitazione di volume che si può ottenere in questo caso sarà data dalle dimensioni del torace e dall’elasticità della pelle, ma è facile ottenere un volume adeguato al gusto della paziente.
Lipofilling: con questa tecnica, il limite del volume ottenuto verrà dalla disponibilità di grasso corporeo che possiamo utilizzare, e soprattutto dalla quantità di grasso che può essere messo in una sola volta e rimanere lì. È difficile ottenere volumi superiori a 150-200 ml. A volte, per ottenere più volume, è necessario un secondo intervento.

E’ il momento dell’operazione :

Aumento del seno con protesi: a seconda che si tratti di un singolo intervento di aumento o di un rimodellamento del seno dovuto ad una malformazione congenita, la durata dell’intervento varia da 1 a 2,5 ore.
Lipofilling: per questa tecnica ci vuole più tempo perché bisogna tener conto del fatto che inizialmente è necessario estrarre il grasso da una o più parti del corpo, trattarlo per ottenere tessuto adiposo e poi iniettarlo nuovamente nel seno. Per tutti questi motivi, si tratta di una procedura che richiederà più tempo della prima, tra le 3 e le 5 ore di funzionamento.

Cicatrici:

Aumento del seno con protesi: Cicatrici lineari nella piega sottomammaria o nell’areola di circa 4 cm.
Lipofilling: diverse cicatrici puntiformi appena visibili di meno di 0,5 cm, sia nella zona del donatore che sul seno.

 

Lascia un commento